logo-ARPE
Home Speciali tecnici Contatti

GLI INTERVENTI DEL SUPERBONUS

GLI INTERVENTI DEL SUPERBONUS
Gli interventi del Superecobonus possono essere raggruppati in due macrocategorie, ovvero “trainanti”, di cui al comma 1 dell’art.119, e interventi “trainati”

Gli interventi del Superecobonus possono essere raggruppati in due macrocategorie, ovvero “trainanti”, di cui al comma 1 dell’art.119, e interventi “trainati”, di cui al comma 2 del medesimo articolo. I primi sono quegli interventi che consentono l’accesso diretto alla misura del 110%, mentre i secondi possono essere agevolati solo se realizzati congiuntamente ad almeno uno degli interventi trainanti (con alcune eccezioni che sono indicate al comma 2 dell’art. 119).

Gli interventi “trainanti” possono riguardare:

  • l’isolamento termico delle superfici opache verticali, orizzontali o inclinate con un’incidenza di almeno il 25% della superficie lorda disperdente ai sensi dell’art. 119, comma 1, lettera a). L’intervento deve delimitare un volume riscaldato verso l’esterno, vani non riscaldati o terreno e può essere eseguito sugli edifici condominiali, sugli edifici unifamiliari e sulle unità immobiliari situate all’interno di edifici plurifamiliari che siano funzionalmente indipendenti e dispongano di uno o più accessi autonomi dall’esterno;
  • la sostituzione sulle parti comuni degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti centralizzati destinati al riscaldamento, al raffrescamento nel caso in cui si installino pompe di calore reversibili e alla produzione di acqua calda sanitaria, dotati di: generatori di calore a condensazione, con efficienza almeno pari alla classe A di prodotto prevista dal regolamento delegato (UE) n. 811/2013 della Commissione del 18 febbraio 2013;  generatori a pompe di calore, ad alta efficienza, anche con sonde geotermiche; apparecchi ibridi, costituiti da pompa di calore integrata con caldaia a condensazione, assemblati in fabbrica ed espressamente concepiti dal fabbricante per funzionare in abbinamento tra loro; microcogeneratori; collettori solari (art. 119, comma 1, lettera b). Esclusivamente per i comuni montani è ammesso anche l’allaccio a sistemi di teleriscaldamento efficiente, per il cui specifico ambito di applicazione si rimanda al testo della conversione in legge;
  • la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale sugli edifici unifamiliari o sulle unità immobiliari di edifici plurifamiliari ai sensi dell’art. 119, comma 1, lettera c). Per i generatori di calore, si tratta degli stessi interventi agevolabili elencati al precedente punto, con l’aggiunta, esclusivamente per le aree non metanizzate nei comuni aventi le caratteristiche di cui alla legge di conversione, delle caldaie a biomassa aventi prestazioni almeno per la classe di qualità 5 stelle individuata dal decreto del Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare 7 novembre 2017, n.186.

Gli interventi “trainati” comprendono tutti gli altri interventi di cui all’articolo 14 del decreto-legge 4 giugno 2013, n. 63, ovvero previsti nell’Ecobonus tradizionale, nei limiti di spesa di ciascun intervento di efficientamento energetico.

A titolo di esempio, se si esegue un intervento “trainante” nel condominio, è possibile nella singola unità immobiliare sostituire gli infissi oppure installare dei sistemi di building automation oppure ancora installare le schermature solari, e beneficiare per questi interventi sulla parte privata dell’aliquota del 110%.

Ciò non basta. L’ammissibilità degli interventi “trainanti” e “trainati” al Superecobonus è subordinata a due elementi vincolanti, ovvero:

  • il rispetto dei requisiti minimi previsti così come indicato al comma 3, il quale a sua volta rimanda al comma 3-ter del decreto legge 63/2013;
  • il miglioramento di almeno due classi energetiche, o, se ciò non sia possibile, il conseguimento della classe energetica più alta, da dimostrare mediante l’attestato di prestazione energetica APE.
Iscriviti alla Newsletter

Ricevi tutti i mesi ARPENews con notizie su condominio, attualità e giurisprudenza:

mail_outline

Proseguendo accetti l'informativa Privacy.